“D Taglio” con Susanna Mandelli
15 01 2015

“D Taglio” è il nuovo lavabo nato dalla collaborazione tra Rexa Design e la designer Susanna Mandelli, la sua versione in marmo di Carrara entra a far parte della collezione Esperanto e della sua nuova visione per la zona bagno. La perfetta armonia tra linee e materia riproduce il letto artificiale di un fiume deviato, un liscio piano inclinato che costringe la corrente in una via prestabilita, modificandone il corso naturale. L’andamento segue una direzione precisa ma l’acqua cerca sempre una via di fuga, una spaccatura, un’imperfezione, un “taglio“. All’improvviso l’acqua scompare e, forse, ritornerà all’origine. Entriamo nel dettaglio del progetto attraverso le parole di Susanna Mandelli, industrial e interior designer che dal 2010 collabora con importanti aziende del design e dell’illuminazione ed è direttrice artistica dello Studio ID Insidesign.

1) Come ha preso vita questa collaborazione?

Tutto è nato dalla necessità di incontrare un team che potesse dar forma ai progetti che il nostro gruppo di lavoro INSIDESIGN STUDIO STORE sviluppa per la propria committenza, cercavamo un’azienda che fosse in grado di garantire un elevato livello di personalizzazione e persone che avessero voglia di interpretare i nostri pensieri e i desideri dei nostri clienti. Abbiamo trovato tutto questo in REXA Design e da alcuni anni questa stretta collaborazione ha permesso di dare voce a dettagli e particolari, grazie alla cura nella lavorazione propria di un’azienda artigianale, unita alla tecnologia e ad un elevato standard qualitativo che solo la produzione industriale può garantire.

"D taglio"

2)  Da cosa nasce un’idea?

La mia formazione professionale ha origine nel design industriale ma da molti anni lo studio è orientato al design d’interni ed è proprio dal lavoro quotidiano, dallo sviluppo di progetti che vogliono interpretare il gusto e i bisogni di chi li abita che spesso nasce qualcosa di nuovo… si tratta di un percorso inverso rispetto a quello che fa un designer abitualmente collaborando con un’azienda… si crea partendo da un’esigenza, da un desiderio che a noi sta molto a cuore, quello del nostro cliente.

3) Che cosa trasforma l’idea in progetto?

Il mio personale approccio al disegno industriale lo riassumerei “per estrazione”: l’ispirazione arriva spesso dal progetto di un’abitazione, di una stanza da bagno, dalle esigenze di cantiere unite ai desideri della committenza, dalla necessità di superare ostacoli architettonici cercando di soddisfare criteri estetici. Le difficoltà sono uno stimolo e in REXA Design ho trovato persone con la mia stessa voglia di superarle per creare qualcosa che prima era solo nella nostra mente.

D_taglio_2

4) Quali ispirazioni sono nate da questa esperienza?

La collaborazione con REXA Design mi ha portato a leggere l’ambiente bagno come un luogo da non confinare e isolare, è un luogo da vivere e da condividere.

5) Hai un progetto di vita?

 La magia: l’incantesimo di dilatare il tempo per concedersi il lusso di farsi trasportare dalle passioni.

D_Taglio_1

E - “D Taglio” is the new washbasin born from the collaboration between Rexa Design and the designer Susanna Mandelli, its Carrara marble top is part of the new bathroom vision expressed by Esperanto collection. The perfect harmony of lines and materials reproduces the artificial bed of a deviated river, a flat surface inclined to force water in a predetermined way, modifying its natural course. It follows a specific direction but water is always searching for an escape, a split, an imperfection, a “taglio”. Suddenly water disappears and, maybe, it goes back to basics. Let’s go into the details of this project directly with Susanna Mandelli, industrial and interior designer, working with design and lighting design brands since 2010. She is the the creative director of italian Studio ID Insidesign.

1)   How did this collaboration start?

It all starts from the need to meet a team that could shape our projects and develop together a working group for INSIDESIGN STUDIO STORE’s clients, we were looking for a company that would be able to ensure a high level of customization, to interpret our thoughts and the desires of our customers. We found all of this in REXA Design and this close collaboration has allowed us to give voice to details and particulars thanks to the careful work of its artisan tradition together with that technology and high standard of quality that only industrial production can guarantee.

2)   Where does an idea come from?

My training has its origins in industrial design our studio oriented to interior design since many years ago. The daily work on projects that want to interpret personal habits and living is our first source of inspiration. We take the opposite way. We create starting from a personal need, a desire that we feel in our clients hearts.

3)   How does an idea turn into a project?

My personal method to approach design is “by extraction”: inspiration often comes from the project of an home, a bathroom, the site’s need combined with the client’s wishes, by the need to overcome architectural obstacles trying to meet aesthetic criteria. Problems can be a stimulus and we found in REXA Design the right partner, able to overcome difficulty and to create something that was only in our minds before.

4)   Which other inspirations were born from this particular experience?

The collaboration with REXA Design led me to read the bathroom as a place not to confine and isolate, a place to live and share with others.

5) Do you have a project of life?

The magic: the enchantment of expanding time to ourselves, to enjoy the luxury of being transported by our passions.

 

 

 

 

 

 

Post a new comment: no thanks

Mail to a friend no thanks